terapia paziente con tumore mammario
Probiotici innovativi
ca Mammario metastatioc

Effetto dei cerotti alla Nicotina in gravidanza sugli esiti dei neonati e materni a 2 anni


Lo studio SNAP ( Smoking and Nicotine in Pregnancy ) ha confrontato i cerotti per la terapia sostitutiva della Nicotina ( NRT ) con il placebo nelle fumatrici in stato di gravidanza; sebbene la terapia sostitutiva con Nicotina abbia raddoppiato i tassi di cessazione del fumo nelle prime 4 settimane, per il parto non sono state osservate differenze nel fumo da parte delle madri o negli esiti della nascita.
Come risultato, la terapia usata a dosi standard durante la gravidanza è considerata inefficace per smettere di fumare.

Gli effetti successivi della terapia di sostituzione della Nicotina sui figli delle madri trattate sono sconosciuti perché nessuno studio ha indagato l'effetto dell'uso della terapia di sostituzione della Nicotina gestazionale dopo la nascita.

Per valutare se l'uso della terapia di sostituzione della Nicotina durante la gravidanza possa causare danni ai bambini, sono stati confrontati gli effetti della terapia di sostituzione e del placebo sullo sviluppo dei bambini 2 anni dopo la nascita.

1.050 fumatrici in gravidanza di età compresa tra 16 e 45 anni, alla settimana 12-24 di gestazione, e fumatrici di almeno cinque sigarette al giorno sono state reclutate da sette ospedali in Inghilterra tra il 2007 e il 2010, e sono state seguite fino all’età di 2 anni dei loro bambini.

Le partecipanti sono state randomizzate in modo casuale a ricevere cicli di 8 settimane di cerotti per la terapia sostitutiva ( 15 mg/16 h ) ( n=521 ) oppure placebo ( n=529 ); entrambi i gruppi hanno ricevuto sostegno comportamentale per smettere di fumare.

I risultati principali per le partecipanti e i bambini al momento del parto sono stati pubblicati nel 2012.
Ora sono stati presentati i risultati della coorte di studio 2 anni dopo la nascita.

Dopo il parto, sono stati inviati questionari alle partecipanti e, se non vi era alcuna risposta, ai medici di famiglia.

L'esito primario a 2 anni era rappresentato dalla sopravvivenza dei neonati senza compromissione dello sviluppo ( vale a dire, senza disabilità o problemi di comportamento o di sviluppo ).

I questionari, restituiti a 2 anni, sono stati 891 su 1.010 ( 88% ) nati vivi singoli ( 445 su 503, 88%, con somministrazione di terapia di sostituzione e 446 su 507, 88%, trattate con placebo ).

A causa dei dati mancanti, i risultati sullo sviluppo, tra cui 4 morti infantili, sono stati documentati per 888 neonati singoli su 1.010 ( 88% ); 445 bambini su 503 ( 88% ) nel gruppo terapia di sostituzione e 443 bambini su 507 ( 87% ) nel gruppo placebo.

Nel gruppo terapia di sostituzione con Nicotina, 323 bambini su 445 ( 73% ) non avevano danni rispetto a 290 bambini su 443 ( 65% ) nel gruppo placebo ( odds ratio, OR=1.40, P=0.023 ).

A 2 anni, 15 madri su 521 ( 3% ) nel gruppo terapia di sostituzione con Nicotina e 9 madri su 529 ( 2% ) nel gruppo placebo hanno riferito una prolungata astinenza dal fumo da una data fissata in gravidanza ( OR=1.71, P=0.20 ).

Non sono stati registrati gli eventi avversi dopo il parto, ma gli esiti avversi di gravidanza e nascita riportati in precedenza sono stati simili nei due gruppi.

I bambini nati da donne che hanno utilizzato terapia di sostituzione con Nicotina per smettere di fumare in gravidanza hanno mostrato più probabilità di avere uno sviluppo inalterato.

La terapia di sostituzione con Nicotina non ha avuto effetti sulla astinenza prolungata dal fumo, ma ha causato un raddoppio temporaneo della cessazione del fumo poco dopo la randomizzazione durante la gravidanza, il che potrebbe spiegare i risultati.
Se i risultati saranno confermati da ulteriori ricerche, questi dati potrebbero avere potenziali implicazioni nella gestione del fumo in gravidanza. ( Xagena2014 )

Cooper S et al, Lancet 2014;2:728-737

Psyche2014 Gyne2014 Pedia2014 Farma2014


Indietro