ca Mammario metastatioc
terapia paziente con tumore mammario
Probiotici innovativi

Ipertensione cronica ed esiti della gravidanza


È stata effettuata una valutazione accurata delle complicanze della gravidanza nelle donne con ipertensione cronica, con un confronto dei dati sulla gravidanza nella popolazione statunitense, per migliorare le strategie di gestione pre-gravidanza e pre-natali.

La revisione sistematica e meta-analisi ha considerato gli studi che avevano coinvolto donne in gravidanza con ipertensione cronica, comprese coorti retrospettive e prospettiche, studi di popolazione e appropriate braccia di studi randomizzati e controllati.
L’incidenza aggregata è stata riportata per ciascun esito della gravidanza e, per gli studi americani, è stata confrontata con l’incidenza nella popolazione generale statunitense ( National Vital Statistics Report 2006 ).

Sono stati identificati 55 studi, che comprendevano 795.221 gravidanze.
Le donne con ipertensione cronica avevano alta incidenza aggregata di sovrapposta pre-eclampsia ( 25.9% ), parto cesareo ( 41.4% ), parto pretermine a meno di 37 settimane di gestazione ( 28.1% ), peso alla nascita minore di 2.500 g ( 16.9% ), ricovero in un reparto neonatale ( 20.5% ) e morte perinatale ( 4.0% ).

Tuttavia, esisteva una notevole eterogeneità nell’incidenza di tutti gli esiti ( τ2=0.286-0.766 ), con una gamma notevole di incidenza in studi singoli intorno a queste medie; una ulteriore meta-regressione non ha individuato fattori demografici influenti.

Le incidenze ( la media di meta-analisi degli studi americani ) di esiti avversi in donne con ipertensione cronica sono state confrontate con quelle delle donne provenienti dal dataset nazionale di popolazione degli Stati Uniti.
Sono stati dimostrati maggiori rischi nelle donne con ipertensione cronica: i rischi relativi sono stati 7.7 per la pre-eclampsia sovrapposta rispetto alla pre-eclampsia, 1.3 per il taglio cesareo, 2.7 per il parto pretermine a meno di 37 settimane di gestazione, 2.7 per il peso alla nascita minore di 2.500 g, 3.2 per il ricovero in un reparto neonatale e 4.2 per la morte perinatale.

In conclusione, questa revisione sistematica, che riporta i dati di meta-analisi di studi su donne in gravidanza con ipertensione cronica, ha mostrato che gli esiti avversi della gravidanza sono comuni e sottolinea la necessità di una maggiore sorveglianza prenatale.
È necessaria una strategia coerente per studiare le donne con ipertensione cronica, dato che i disegni di studi precedenti erano diversi.
I risultati dovrebbero contribuire alla ottimizzazione della salute materna, del trattamento farmacologico e della gestione pre-gravidanza in donne affette da ipertensione cronica. ( Xagena2014 )

Bramham K et al, BMJ 2014; 348: g2301

Cardio2014 Gyne2014



Indietro