Probiotici innovativi
ESG 2017
OncoGinecologia

Le donne con e senza diabete hanno dimostrato una significativa iperglicemia dopo assunzione prenatale di Betametasone


L'obiettivo di uno studio è stato quello di caratterizzare la risposta glicemica materna al Betametasone in soggetti senza diabete rispetto ai soggetti con diabete.

I livelli di glicemia in 22 donne gravide senza diabete e di 11 gravide con diabete sono stati registrati per 48 ore dopo la somministrazione di Betametasone per parto prematuro minacciato.

Tutte le donne con diabete e la maggior parte di quelle senza diabete presentavano una significativa iperglicemia durante il periodo di studio.

I livelli di glicemia massima ( valori medi ) erano superiori per le persone con diabete ( 205 mg/dl contro 173mg/dl; p inferiore a 0.01 ).

Il tempo medio per raggiungere il massimo livello di glicemia è risultato simile per entrambi i gruppi.

Un test di tolleranza al glucosio, somministrato immediatamente prima del Betametasone, ha fornito dati fortemente correlati con la quantità di tempo trascorso con iperglicemia per i soggetti senza diabete ( rho=0.59; p inferiore a 0.01 ).

Le donne obese hanno trascorso meno tempo in stato iperglicemico rispetto a quelle con più bassi indici di massa corporea ( BMI ) ( P=0.03 ).

In conclusione, entrambi i soggetti con e senza diabete hanno dimostrato una significativa iperglicemia dopo l’assunzione prenatale di Betametasone. ( Xagena2016 )

Jolley JA et al, Diabetes Res Clin Pract 2016; 118: 98-104

Gyne2016 Endo2016 Farma2016


Indietro