Probiotici innovativi
San Antonio Breast Symposium
Tumore Mammella
OncoGinecologia

Alti valori pressori durante la gravidanza aumentano il rischio di obesità nell'infanzia


L'elevata pressione arteriosa materna nel secondo e nel terzo trimestre di gravidanza, tra le donne sia normotese che ipertese, è positivamente associata a rischio di sovrappeso e di obesità infantile nei figli.

In uno studio prospettico, i ricercatori hanno analizzato i dati provenienti da 88.406 coppie madre-figli della coorte Jiaxing Birth Cohort, uno studio effettuato su coppie madre-figli arruolate tra il 1999 e il 2013 in una regione del sud-est della Cina.
Il follow-up dei bambini è stato effettuato fino all'età di 6-7 anni ( età materna media alla nascita, 25 anni, indice di massa corporea [ BMI ] meda materna, 20.5 kg/m² ).

La pressione arteriosa materna è stata misurata durante ogni trimestre di gravidanza; l'ipertensione è stata definita come pressione diastolica di almeno 99 mm Hg e/o pressione sistolica di almeno 140 mm Hg.
Il peso corporeo e l'altezza dei bambini sono stati misurati ad ogni visita di follow-up; il sovrappeso e l'obesità in età pediatrica sono stati definiti secondo i cut-off stabiliti dalla International Obesity Task Force.

I ricercatori hanno utilizzato l'analisi di regressione logistica per esaminare gli odds ratio ( OR ) di sovrappeso o obesità delal prole per incrementi di 10 mm Hg nella pressione materna durante il primo, secondo e terzo trimestre.

Durante la gravidanza, la pressione sistolica media materna è aumentata da 105.9 mmHg nel primo trimestre a 108.7 mmHg nel secondo trimestre fino a 115.2 mmHg nel terzo trimestre; la pressione diastolica media è aumentata da 68.4 mmHg nel primo trimestre a 69.1 mmHg nel secondo trimestre e a 75.3 mmHg nel terzo trimestre.

Tra i bambini seguiti all'età di 4-7 anni ( età media, 5.9 anni ), il 6.6% era in sovrappeso e il 2.5% era obeso.

Tra le donne normotese, la pressione sistolica e diastolica del secondo e terzo trimestre erano associate positivamente al rischio di sovrappeso e rischio di obesità dei nascituri all'età di 4-7 anni.
Per ogni aumento di 10 mm Hg nella pressione sistolica e diastolica nel secondo trimestre, gli odds ratio erano 1.05 ( IC 95%, 1.01-1.09 ) e 1.08 ( IC 95%, 1.05-1.11 ), rispettivamente.

Per ogni aumento di 10 mm Hg nella pressione sistolica e diastolica nel terzo trimestre, gli OR erano 1.05 ( IC 95%, 1.01-1.1 ) e 1.06 ( IC 95%, 1.03-1.09 ), rispettivamente.

I risultati sono persistiti dopo l'aggiustamento per le caratteristiche materne, compresa l'età, l'età del menarca, la parità, la pressione corrispondente nei trimestri precedenti, l'indice di massa corporea materno e l'altezza.

Tra le donne sia normotese che ipertese, l'ipertensione materna nel secondo trimestre è risultata associata a un maggior rischio del 49% per il sovrappeso e l'obesità ( IC 95%, 1.18-1.89 ), mentre l'ipertensione materna nel terzo trimestre ha aumentato il rischio di sovrappeso o di obesità infantile del 14% ( IC 95%, 1.05-1.25 ).

Per le donne normotese e ipertese, le associazioni tra la pressione materna e il rischio di sovrappeso o di obesità nella prole sembrano essere lineari o a forma di J.

Secondo i ricercatori tutte le donne in gravidanza dovrebbero controllare la pressione sanguigna e cercare di limitare gli aumenti pressori dalla metà alla fine della gravidanza. ( Xagena2017 )

Fonte: Journal of Clinical Endocrinology & Metabolism, 2017

Gyne2017 Endo2017 Pedia2017



Indietro