OncoGinecologia
Tumore Mammella
Tumore Ovaie
Xagena Mappa

Esiti dello sviluppo neuronale del bambino in base all’indice di massa corporea in gravidanza e all'aumento di peso gestazionale


È stata studiata l'associazione dell'indice di massa corporea ( BMI ) pre-gravidanza e l'aumento di peso gestazionale con gli esiti dello sviluppo neurologico del bambino.

È stata effettuata una analisi secondaria dei dati da due studi paralleli, multicentrici, randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo, della terapia di sostituzione della Tiroxina in donne in gravidanza con ipotiroxinemia o ipotiroidismo subclinico che hanno partorito a termine.
L'indice di massa corporea è stato classificato come normale ( 18.5-24.9 ), sovrappeso ( 25.0-29.9 ) o obeso ( 30 o superiore ).

È stato anche valutato l’aumento di peso gestazionale precoce ( 20 settimane di gestazione o meno ), tardivo ( più di 20 settimane di gestazione ) e totale, classificato come inadeguato, adeguato ed eccessivo secondo le linee guida Institute of Medicine del 2009.

Gli esiti dello sviluppo neurologico includevano i risultati a 5 anni alla scala WPPSI ( Wechsler Preschool and Primary Scale of Intelligence ) e i risultati a 3 anni alla scala DAS-II ( Differential Ability Scales-II ).

Le analisi sono state adattate per età materna, etnia, istruzione, stato assicurativo, parità, fumo e consumo di alcol, stato tiroideo ( ipotiroidismo subclinico o ipotiroxinemia ), gruppo di trattamento, età gestazionale al parto e sesso neonatale.

Delle 948 donne incluse, 380 ( 40% ), 305 ( 32% ) e 263 ( 28% ) avevano un indice BMI pre-gravidanza normale, sovrappeso e obeso, rispettivamente.

In totale 106 ( 11% ), 212 ( 22% ) e 630 ( 66% ) donne hanno avuto percentuali totali inadeguate, adeguate ed eccessive di aumento di peso gestazionale, rispettivamente.

Le differenze materne tra le categorie di indice BMI hanno incluso etnia, istruzione, tipo di assicurazione, parità e stato della tiroide ( tutti P minore di 0.01 ), mentre i gruppi di aumento di peso gestazionale differivano solo per parità ( P minore di 0.001 ).

Nell'analisi non-aggiustata, i bambini di donne obese ( 93.2 ) e sovrappeso ( 94.1 ) avevano punteggi inferiori alle scale WPPSI e DAS-II, rispetto alle donne di peso normale ( 97.4, P minore di 0.001 per tutti i confronti ); tuttavia, nell'analisi corretta, non ci sono state differenze negli esiti dello sviluppo neurologico in base all'indice BMI materno.

L'associazione è stata principalmente rappresentata dall'etnia e dall'istruzione.

Nelle analisi non-aggiustate e aggiustate, non vi sono state differenze negli esiti dello sviluppo neurologico in base all'adeguatezza dell’aumento di peso gestazionale precoce, tardivo o totale.

In conclusione, nelle donne con ipotiroidismo subclinico o ipotiroxinemia, né indice BMI pre-gravidanza né l'aumento di peso gestazionale sono stati associati a esiti dello sviluppo neurologico nei bambini nati a termine in analisi aggiustate. ( Xagena2018 )

Kominiarek MA et al, Obstet Gynecol 2018; 132: 1386-1393

Gyne2018 Endo2018 Pedia2018 Neuro2018



Indietro