Tumore Mammella
OncoGinecologia
Tumore Ovaie
XagenaNewsletter

Pre-gravidanza e integrazione precoce di Calcio in gravidanza tra le donne ad alto rischio di preeclampsia


Ridurre le morti da disturbi ipertensivi della gravidanza è una priorità globale. Il basso contenuto di calcio nella dieta potrebbe spiegare l'alta prevalenza di preeclampsia ed eclampsia nei Paesi a basso reddito.
È noto che l’integrazione di Calcio nella seconda metà della gravidanza riduce le gravi conseguenze della preeclampsia; tuttavia, l'effetto dell’integrazione di Calcio durante la placentazione non è noto.

Si è verificata l'ipotesi secondo cui l'integrazione di Calcio prima e all'inizio della gravidanza ( fino a 20 settimane di gestazione ) prevenga lo sviluppo della preeclampsia.

È stato condotto uno studio in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo in Sud Africa, Zimbabwe e Argentina.
Le partecipanti con precedente preeclampsia ed eclampsia hanno ricevuto 500 mg di Calcio oppure placebo al giorno dell’arruolamento in pre-gravidanza fino a 20 settimane di gestazione.

Le partecipanti erano donne che avevano già partorito in precedenza la cui gravidanza più recente era stata complicata da preeclampsia o eclampsia e che intendevano iniziare una gravidanza.
Tutte le partecipanti hanno ricevuto Calcio 1.5 g al giorno dopo 20 settimane di gestazione.

L'esito primario era la preeclampsia, definita come ipertensione e proteinuria gestazionale.

Tra il 2011 e il 2016, sono state assegnate a caso 1.355 donne a ricevere Calcio o placebo; 331 su 678 partecipanti nel gruppo Calcio rispetto a 320 su 677 nel gruppo placebo sono rimaste incinte, e 298 su 678 rispetto a 283 su 677 hanno avuto gravidanze oltre la gestazione di 20 settimane.

La preeclampsia si è verificata in 69 partecipanti su 296 ( 23% ) nel gruppo Calcio rispetto a 82 su 283 partecipanti ( 29% ) nel gruppo placebo con gravidanze oltre la gestazione di 20 settimane ( rate ratio, RR 0.80, P=0.121 ).

Per le partecipanti con compliance superiore all'80% dall'ultima visita prima della gravidanza alla ventesima settimana di gestazione, il rischio di preeclampsia era di 30 su 144 ( 21% ) rispetto a 47 su 149 ( 32% ) ( RR 0.66, P=0.037 ).
Non sono stati segnalati effetti avversi gravi dovuti al Calcio.

L’integrazione di Calcio iniziata prima della gravidanza fino a 20 settimane di gestazione, rispetto al placebo, non ha mostrato una significativa riduzione della preeclampsia ricorrente.
Poiché il test è stato alimentato per rilevare un effetto di grandi dimensioni, non si può escludere un effetto piccolo-moderato di questo intervento. ( Xagena2019 )

Hofmeyr GJ et al, Lancet 2019; 393: 330-339

Gyne2019 Farma2019


Indietro