Vulvodinia
Vulvodinia - Graziottin
Xagena Mappa
Tumore Ovaie

Uso di Aspirina a basso dosaggio in gravidanza e rischio di parto pretermine: uno studio di coorte basato sui Registri svedesi


La nascita pretermine è la principale causa di mortalità e morbilità neonatale. Le donne che hanno avuto un precedente parto pretermine sono a maggior rischio di parto pretermine nelle gravidanze successive.

L'uso di Aspirina ( Acido Acetilsalicilico ) a basso dosaggio riduce il rischio di parto pretermine tra le donne a rischio di sviluppare preeclampsia, tuttavia, non è chiaro se l'Aspirina a basso dosaggio possa ridurre il rischio di parto pretermine ricorrente.

L'obiettivo di uno studio è stato quello di indagare l'associazione tra uso di Aspirina a basse dosi e parto pretermine tra le donne con un precedente parto pretermine.

E' stato condotto uno studio di coorte basato sui Registri svedesi e sono state incluse donne che hanno avuto una prima e una seconda gravidanza tra il 2006 e il 2019, con la prima gravidanza terminata con parto pretermine ( indicato dal punto di vista medico o con insorgenza spontanea inferiore a 37 settimane di gestazione ).

Nella coorte dello studio ( n=22.127 ), a 3057 donne ( 14% ) è stata prescritta Aspirina a basso dosaggio durante la seconda gravidanza, e 3703 donne ( 17% ) hanno partorito prematuramente.

L'uso di Aspirina a basso dosaggio è stato associato a un ridotto rischio di parto pretermine ( rischio relativo [ RR ] marginale, 0,87; intervallo di confidenza [ IC ] al 95%, 0,77-0,99 ).

Non c'erano associazioni statisticamente significative tra l'uso di Aspirina a basse dosi e un rischio alterato di parto pretermine moderato, definito come nascita tra la 32a e la 36a settimana di gestazione ( RR marginale, 0,90; IC 95%, 0,78-1,03 ), o nascita pretermine molto precoce, definita come nascita inferiore a 32 settimane di gestazione ( RR marginale, 0,75; IC 95%, 0,54-1,04 ).

Per quanto riguarda l'insorgenza di parto pretermine, l'uso di Aspirina a basse dosi è stato associato a un rischio ridotto di parto pretermine spontaneo ( RR marginale, 0,70; intervallo di confidenza al 95%, 0,57-0,86 ) ma nessuna riduzione del rischio di parto pretermine indicato dal punto di vista medico è stata osservata ( RR marginale, 1,09; IC 95%, 0,91-1,30 ).

In conclusione, tra le donne con un precedente parto pretermine, l'uso di Aspirina a basso dosaggio è risultato associato a un ridotto rischio di parto pretermine.
Nell'indagare la nascita pretermine dall'esordio nella seconda gravidanza, l'uso di Aspirina a basse dosi è risultato associato a un ridotto rischio di parto pretermine spontaneo.
I risultati hanno indicato che l'Aspirina a basso dosaggio può rappresentare una profilassi efficace per la nascita pretermine ricorrente. ( Xagena2023 )

Kupka E et al, Am J Obstet Gynecol 2023; 228:336.e1-336.e9.

Gyne2023 Farma2023



Indietro